mercoledì 6 aprile 2016

CHELSEA HOTEL di Leonard Cohen (video& lyric)


Leonard Cohen in concerto canta Chelsea Hotel preceduta dal racconto del ricordo di un suo incontro ravvicinato con Janice Joplin. "L'ho scritta per una cantante americana che è morta un po' di tempo fa. Anche lei stava al Chelsea. Ho cominciato a scriverla nel 1971, in un bar di un ristorante polinesiano a Miami e l'ho finita ad Asmara (Etiopia) prima che fosse rovesciata la monarchia. Ron Cornelius mi ha aiutato nella prima versione." 

CHELSEA HOTEL

dall'album New Skin for the old Ceremony(1974)

Ti ricordo bene al Chelsea Hotel
Parlavi fiera e dolce
mentre sul letto disfatto mi facevi un bocchino
con la Limousine che aspettava in strada

Erano queste le cose
che facevano di New York quello che era
Ci affannavamo per i soldi e il sesso
e per chi lavorava con le canzoni quello era amore
probabilmente lo è ancora per quelli di loro che sono rimasti

Ma te ne sei andata, vero tesoro?
hai semplicemente voltato le spalle alla gente
quando sei andata via
neanche una volta ti ho sentito dire

Ho bisogno di te
Non ho bisogno di te
Ho bisogno di te
Non ho bisogno di te
e tutte quelle cazzate

Ti ricordo bene
al Chelsea Hotel
eri famosa, il tuo cuore era una leggenda
mi dicesti che preferivi quelli belli
ma per me facevi un'eccezione

e stringendo il pugno
per quelli come noi
ossessionati dalle forme della bellezza
aggiustandoti i capelli
dicevi: "ok, chi se ne importa!
siamo brutti ma noi abbiamo la musica"

Ma te ne sei andata, vero tesoro?
hai semplicemente voltato le spalle alla gente
quando sei andata via, nemmeno una volta ti ho sentito dire
Ho bisogno di te
Non ho bisogno di te
Ho bisogno di te
Non ho bisogno di te
e tutte quelle cazzate

Non voglio dire
che ti ho amato al massimo
non riesco a compatire ogni uccellino azzoppato
ti ricordo bene al Chelsea Hotel
e questo è tutto, ma non ti penso tanto spesso.

(trad. di gogo,2016)