lunedì 4 agosto 2014

STATUS AUSTRALI (4) di Smunti Espatriato (2014)

(* come sempre, volentieri pubblichiamo. Stavolta anche con l'augurio di una pronta guarigione dal raffreddamento stagionale che ha colpito il Nostro in attesa di un bus che non arrivava mai)

·     


 Se vuoi risultare un real Melbournian, pare sia necessario restarsene a casa il mercoledì sera, per il rituale appuntamento con "Offspring", la soap opera ambientata a Fitzroy e Collingwood -a due passi da casa. L'unica soap opera in cui, nel gettare via con rabbia disperante la scatola dei ricordi dell'ex   -scena prototipica del genere- non si dimentica mai di rispettare la differenziata.
-



·     
 - La cosa più assurda, allo stadio, da queste strambe parti, non è che i giocatori indossino striminzite tutine attillate. E neppure che entrino in campo bucando, in corsa, tendoni colorati a effetto circense. L'aspetto più sorprendente è che i tifosi delle due squadre avversarie siedono e seguono tutti insieme, distribuiti per gradinate promiscue, uno accanto all'altro. Sciarpa giallo-rossa e bianco-blu side by side, per esempio, stasera... (Le facce livide e contrite di chi sta perdendo miseramente, però, sono sempre le stesse.)

·         - L'ennesima riprova che, come noto, le traduzioni item per item alla Google Translate, checché ne pensino gli studenti, raramente funzionano: "how are you/how is it going", da queste remote parti, non corrisponde affatto all'italiano "come stai/come va"; traducente adeguato risulterebbe piuttosto il più svogliato, disimpegnato e impersonale, meglio se mugugnato, " 'ngiorno" di default.