giovedì 15 ottobre 2015

EMILIO (SMUNTI) torna in fabbrica con "Omicida quotidiano" (2015)

                                                                    
                                                                    








                                   

 Omicida quotidiano                       


È il benzopirene
che a posta ti spia
ti appesta ti spreme
                                 dal profondo
e avviene
che non puoi scorgerlo ma preme
e opprime
il polmone che spera di respiro
(non si sa per quante ore)
-la prostata prostrata-
È il benzopirene
(che non ti spara ma)
ti spolpa
ti spella i tessuti
li strappa ne espelle
la sopravvivenza
nello spazio sparuto
---> Spaurito!
Nello spazio a te avverso
traditore
omicida –che ti attacca e ti uccide
d’una tacca ogni giorno-
nello spazio contrario
contaminato
nemico spietato
nello spazio che ami
-specie quando t’indigni da divano
con la birra in mano-
lo spazio quotidiano
che ami-chiami

casa.

(Emilio Smunti, 2015)