mercoledì 8 ottobre 2014

ILLOGICI di Lorenzo Mullon (2014)

ILLOGICI     

di Lorenzo Mullon*

mi piacciono gli alberi perché sono illogici
non ha senso crescere così in alto
basta restare un cespuglio un'erba o un lichene
invece a loro piace ospitare i nidi e gli scoiattoli
gonfiarsi di vento
trasalire quando la linfa si carica in primavera
costruire un frutto e lasciarlo cadere
giocare a nascondino dentro la corteccia
rimanere in silenzio durante i temporali
esplodere in una fragorosa risata al riparo del rumore delle cascate
danzare nella notte lontano da occhi indiscreti
persino fuggire da se stessi
cercando l'avventura in un trabiccolo di seme


*
Lorenzo Mullon, artista e poeta  itinerante, è nato a Trieste, e vive a Milano (? Ho sempre creduto che Venezia fosse la sua città!). Moderno trovatore, non in visita alle corti,  si sposta tra montagne e giardini. "Il poeta-dice- nel suo vagabondarelegge il destino nei sassi ed il pittore lo indovina nelle macchie di colore sulla tela".  Lorenzo "gira quasi tutti i giorni nei parchi pubblici, soprattutto del capoluogo lombardo, declamando poesie alle persone che incontra e propone a prezzo poetico, offerta libera, i suoi libricini auto-prodotti e auto-pubblicati da Edizioni Del Parco e da Carmina Dant Panem Editore." (http://digilander.libero.it/lorenzo.mullon/)