lunedì 2 dicembre 2013

"Sei la cantina chiusa. [...]" di Cesare Pavese

Cesare Pavese, da La terra e la morte (1945-46):

[...]

Sei la cantina chiusa,
dal battuto di terra,
dov'è entrato una volta
ch'era scalzo il bambino,
e ci ripensa sempre.
Sei la camera buia
cui si ripensa sempre,
come al cortile antico
dove s'apriva l'alba.

5 novembre 1945